Italy

Change country

Question Value
1. Is there a ban on donations from foreign interests to political parties?
  • CodeYes
  • Comment

    Parties are banned from receiving foreign donations. Only foundations and associations can receive foreign donations, but they aren’t allowed to redirect them to political parties. 

  • Source

    "Ai partiti e ai movimenti politici e alle liste di cui al comma 11,  primo  periodo,  e'  fatto  divieto  di   ricevere   contributi, prestazioni o altre forme di sostegno provenienti da governi o enti pubblici di Stati esteri e da persone giuridiche aventi sede  in  uno Stato estero non assoggettate a obblighi fiscali in Italia. E'  fatto divieto alle persone fisiche maggiorenni  non  iscritte  nelle  liste elettorali o private del diritto di voto di  elargire  contributi  ai partiti o movimenti politici ovvero alle liste di cui al comma 11, primo periodo. "

    "Alle fondazioni, alle associazioni e ai comitati di cui al primo periodo non si applica il comma 12, primo periodo; ai medesimi enti il comma 12, secondo periodo, non si applica in caso di elargizioni disposte da persone fisiche maggiorenni straniere."

    "Ai medesimi enti e' fatto divieto di devolvere, in tutto o in parte,  le elargizioni in denaro, i contributi, le prestazioni o le altre  forme di sostegno a carattere patrimoniale ricevuti ai  sensi  del  secondo periodo in favore dei partiti, dei movimenti  politici, delle liste elettorali e di singoli candidati alla carica di sindaco."

    Source: Art. 43, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

2. Is there a ban on donations from foreign interests to candidates?
  • CodeYes
  • Comment

    Candidates are banned from receiving foreign donations. Only foundations and associations can receive foreign donations, but they aren’t allowed to redirect them to candidates. 

  • Source

    "Ai partiti e ai movimenti politici e alle liste di cui al comma 11,  primo  periodo,  e'  fatto  divieto  di   ricevere   contributi, prestazioni o altre forme di sostegno provenienti da governi o enti pubblici di Stati esteri e da persone giuridiche aventi sede  in  uno Stato estero non assoggettate a obblighi fiscali in Italia. E'  fatto divieto alle persone fisiche maggiorenni  non  iscritte  nelle  liste elettorali o private del diritto di voto di  elargire  contributi  ai partiti o movimenti politici ovvero alle liste di cui al comma 11, primo periodo. "

    "Alle fondazioni, alle associazioni e ai comitati di cui al primo periodo non si applica il comma 12, primo periodo; ai medesimi enti il comma 12, secondo periodo, non si applica in caso di elargizioni disposte da persone fisiche maggiorenni straniere."

    "Ai medesimi enti e' fatto divieto di devolvere, in tutto o in parte,  le elargizioni in denaro, i contributi, le prestazioni o le altre  forme di sostegno a carattere patrimoniale ricevuti ai  sensi  del  secondo periodo in favore dei partiti, dei movimenti  politici, delle liste elettorali e di singoli candidati alla carica di sindaco."

    Source: Art. 43, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

3. Is there a ban on corporate donations to political parties?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source

    "Ciascuna persona fisica non puo' effettuare erogazioni liberali in denaro o comunque corrispondere contributi in beni o servizi, sotto qualsiasi forma e in qualsiasi modo erogati, anche per interposta persona o per il tramite di societa' controllate,  fatta eccezione per i lasciti mortis causa, in favore di un singolo partito politico per un valore complessivamente  superiore a 100.000 euro annui."

    Source: Art. 10.7, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. 28 dicembre 2013, n. 149, (G.U. Serie Generale 26/02/2014, n.47)

     

4. Is there a ban on corporate donations to candidates?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source

    "Ciascuna persona fisica non puo' effettuare erogazioni liberali in denaro o comunque corrispondere contributi in beni o servizi, sotto qualsiasi forma e in qualsiasi modo erogati, anche per interposta persona o per il tramite di societa' controllate,  fatta eccezione per i lasciti mortis causa, in favore di un singolo partito politico per un valore complessivamente  superiore a 100.000 euro annui."

    Source: Art. 10.7, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. 28 dicembre 2013, n. 149, (G.U. Serie Generale 26/02/2014, n.47)

5. Is there a ban on donations from Trade Unions to political parties?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source

    "There are no particular restrictions on contributions from non-profit organisations, such as employees’ unions or employers’ organisations, religious institutions, political organisations, etc."

    Source: GRECO (2012) Evaluation report on Italy. Transparency on party funding (theme II). GRECO third evaluation round, Strasbourg, March 2012.

6. Is there a ban on donations from Trade Unions to candidates?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source

    "There are no particular restrictions on contributions from non-profit organisations, such as employees’ unions or employers’ organisations, religious institutions, political organisations, etc."

    Source: GRECO (2012) Evaluation report on Italy. Transparency on party funding (theme II). GRECO third evaluation round, Strasbourg, March 2012.

7. Is there a ban on anonymous donations to political parties?
  • CodeNo, but specific limit
  • Comment
  • Source

    "La prima disposizione che interessa ai fini del presente contributo è l’art. 1, co. 11, che reca alcune novità in materia di trasparenza e tracciabilità dei finanziamenti e si rivolge, in particolare, ai partiti e movimenti politici e alle liste e ai candidati alla carica di sindaco nei Comuni con più di 15 mila abitanti. A costoro si applica ora un duplice obbligo di pubblicità. Da un lato, la legge prescrive di annotare in un apposito registro (custodito presso la sede del partito o movimento) ogni forma di contribuzione ricevuta (somme di denaro, prestazioni o altre forme di sostegno) superiore come valore alla soglia di 500 euro complessivi annui per soggetto erogatore. L’annotazione deve avvenire entro un mese dall’effettiva percezione del contributo e deve avere ad oggetto il suo ammontare, la data dell’erogazione e l’identità dell’erogante. La disposizione precisa inoltre che si presume l’esistenza del consenso alla pubblicità dell’erogazione da parte di chi corrisponde una contribuzione superiore a tale ammontare. Mentre il contributo non può essere ricevuto dal soggetto politico se l’erogante si dichiara contrario alla pubblicità dei suo dati."

     

    Source: Ubiali, Maria Chiara (2019) Le disposizioni extra-penali della Legge C.D. Spazza-Corrotti: trasparenza e finanziamento dei partiti politici e norme sulla regolamentazione delle fondazioni. Diritto Penale Contemporaneo, 21/1/2019

    Available at: https://archiviodpc.dirittopenaleuomo.org/d/6439-le-disposizioni-extra-penali-della-legge-cd-spazza-corrotti-trasparenza-e-finanziamento-dei-partiti

8. Is there a ban on anonymous donations to candidates?
  • CodeNo, but specific limit
  • Comment
  • Source

    "La prima disposizione che interessa ai fini del presente contributo è l’art. 1, co. 11, che reca alcune novità in materia di trasparenza e tracciabilità dei finanziamenti e si rivolge, in particolare, ai partiti e movimenti politici e alle liste e ai candidati alla carica di sindaco nei Comuni con più di 15 mila abitanti. A costoro si applica ora un duplice obbligo di pubblicità. Da un lato, la legge prescrive di annotare in un apposito registro (custodito presso la sede del partito o movimento) ogni forma di contribuzione ricevuta (somme di denaro, prestazioni o altre forme di sostegno) superiore come valore alla soglia di 500 euro complessivi annui per soggetto erogatore. L’annotazione deve avvenire entro un mese dall’effettiva percezione del contributo e deve avere ad oggetto il suo ammontare, la data dell’erogazione e l’identità dell’erogante. La disposizione precisa inoltre che si presume l’esistenza del consenso alla pubblicità dell’erogazione da parte di chi corrisponde una contribuzione superiore a tale ammontare. Mentre il contributo non può essere ricevuto dal soggetto politico se l’erogante si dichiara contrario alla pubblicità dei suo dati."

     

    Source: Ubiali, Maria Chiara (2019) Le disposizioni extra-penali della Legge C.D. Spazza-Corrotti: trasparenza e finanziamento dei partiti politici e norme sulla regolamentazione delle fondazioni. Diritto Penale Contemporaneo, 21/1/2019

    Available at: https://archiviodpc.dirittopenaleuomo.org/d/6439-le-disposizioni-extra-penali-della-legge-cd-spazza-corrotti-trasparenza-e-finanziamento-dei-partiti

9. Is there a ban on donations from corporations with government contracts to political parties?
  • CodeNo data
  • Comment

    Whilst donations from companies that are publicly held or have a public sharing of greater than 20% are forbidden, no data was found in regards to donations from corporations with government contracts to political parties.

  • Source
10. Is there a ban on donations from corporations with government contracts to candidates?
  • CodeNo data
  • Comment

    Whilst donations from companies that are publicly held or have a public sharing of greater than 20% are forbidden, no data was found in regards to donations from corporations with government contracts to candidates.

  • Source
11. Is there a ban on donations from corporations with partial government ownership to political parties?
  • CodeYes
  • Comment
  • Source

    "Sono vietati i finanziamenti o i contributi, sotto qualsiasi forma e in qualsiasi modo erogati, da parte di organi della pubblica amministrazione di enti pubblici, di società con partecipazione di capitale pubblico superiore al 20 per cento o di società controllate da queste ultime, ferma restando la loro natura privatistica, a favore di partiti o loro articolazioni politico-organizzative e di gruppi parlamentari."

    Source: Art 7, L.  n. 195, 2/5/1974, (as modified by L. n. 96, 6/7/2012)

12. Is there a ban on donations from corporations with partial government ownership to candidates?
  • CodeYes
  • Comment
  • Source

    "Sono vietati i finanziamenti o i contributi, sotto qualsiasi forma e in qualsiasi modo erogati, da parte di organi della pubblica amministrazione di enti pubblici, di società con partecipazione di capitale pubblico superiore al 20 per cento o di società controllate da queste ultime, ferma restando la loro natura privatistica, a favore di partiti o loro articolazioni politico-organizzative e di gruppi parlamentari."

    Source: Art 7, L.  n. 195, 2/5/1974, (as modified by L. n. 96, 6/7/2012)

13. Is there a ban on the use of state resources in favour or against a political party or candidate?
  • CodeYes
  • Comment

    Public cofinancing and public reimbursement to parties and/or candidates for elections is abolished;

    During an election period, every public administration entity is forbidden from doing any form of communication and/or propaganda activity aside from purely institutional ones;

    During an election period, state media are required to remain impartial and equal in providing information and political communication.

  • Source

    "Il rimborso delle spese per le consultazioni elettorali e i contributi pubblici erogati per l'attivita' politica e a titolo di cofinanziamento sono aboliti"

    Source: Art. 1, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n. 149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale 26/02/2014, n.47)

     

    "È fatto divieto a tutte le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di propaganda di qualsiasi genere, ancorché inerente alla loro attività istituzionale, nei trenta giorni antecedenti l'inizio della campagna elettorale e per tutta la durata della stessa."

    Source: Art. 29.6, L. n. 81, 25/3/1993


    "1. Le emittenti radiotelevisive devono assicurare a tutti i soggetti politici con imparzialità ed equità l'accesso all'informazione e alla comunicazione politica.

    2. S'intende per comunicazione politica radiotelevisiva ai fini della presente legge la diffusione sui mezzi radiotelevisivi di programmi contenenti opinioni e valutazioni politiche. Alla comunicazione politica si applicano le disposizioni dei commi successivi. Esse non si applicano alla diffusione di notizie nei programmi di informazione

    3. È assicurata parità di condizioni nell'esposizione di opinioni e posizioni politiche nelle tribune politiche, nei dibattiti, nelle tavole rotonde, nelle presentazioni in contraddittorio di programmi politici, nei confronti, nelle interviste e in ogni altra trasmissione nella quale assuma carattere rilevante l'esposizione di opinioni e valutazioni politiche.

    4. L'offerta di programmi di comunicazione politica radiotelevisiva è obbligatoria per le concessionarie radiofoniche nazionali e per le concessionarie televisive nazionali con obbligo di informazione che trasmettono in chiaro. La partecipazione ai programmi medesimi è in ogni caso gratuita."

    Source: Art. 2, L. n. 28, 28/2/2000

     

    "Dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l'efficace assolvimento delle proprie funzioni.

    Source: Art. 9.1, L. 28, 28/2/2000

14. Is there a limit on the amount a donor can contribute to a political party during a non-election specific period?
  • CodeYes, for both natural and legal persons
  • Comment

    Natural persons can donate up to 100.000 euros to each party;

    Legal persons can donate up to 100.000 euros in total;

    Exception is made for donations by reason of death.

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

15. If there is a limit on the amount a donor can contribute to a political party during a non-election specific period, what is the limit?
  • Code € 100.000
  • Comment

    Natural persons can donate up to 100.000 euros to each party;

    Legal persons can donate up to 100.000 euros in total;

    Exception is made for donations by reason of death.

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

16. Is there a limit on the amount a donor can contribute to a political party during an election?
  • CodeNo
  • Comment

    Only the ordinary yearly limit of € 100.000 applies.

  • Source

    "There are no limits on the amount/size/periodicity of private contributions that can be made to political parties/movements/candidates"

    Source: GRECO (2012) Evaluation report on Italy. Transparency on party funding (theme II). GRECO third evaluation round, Strasbourg, March 2012.

     

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

17. If there is a limit on the amount a donor can contribute to a political party during an election, what is the limit?
  • Code € 100.000
  • Comment

    Only the ordinary yearly limit of € 100.000 applies.

  • Source

    "There are no limits on the amount/size/periodicity of private contributions that can be made to political parties/movements/candidates"

    Source: GRECO (2012) Evaluation report on Italy. Transparency on party funding (theme II). GRECO third evaluation round, Strasbourg, March 2012.

     

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

18. Is there a limit on the amount a donor can contribute to a candidate?
  • CodeYes, for both natural and legal persons
  • Comment

    The ordinary yearly limit of € 100.000 applies to either parties or candidates.

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

19. If there is a limit on the amount a donor can contribute to a candidate, what is the limit?
  • Code € 100.000
  • Comment

    The ordinary yearly limit of € 100.000 applies to either parties or candidates.

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

20. Is there a limit on the amount a candidate can contribute to their own election campaign?
  • CodeDonation limit for private persons apply
  • Comment
  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    Source: Art. 10.7, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

21. Is there a limit on in-kind donations to political parties?
  • CodeYes
  • Comment

      Parties can receive in-kind donations, but their total value must respect the total amount that applies to all donations from natural or legal persons (€100.000).

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

22. Is there a limit on in-kind donations to candidates?
  • CodeYes
  • Comment

    Candidates can receive in-kind donations, but their total value must respect the total amount that applies to all donations from natural or legal persons (€100.000).

  • Source

    "Donations from natural persons to an individual party, being it both in cash and in-kind, executed directly or through intermediaries, cannot overcome the maximum amount of €100000 in one year, exception made for donations by reason of death"


    "Subjects different from natural persons cannot contribute to political parties with donations in cash or in-kind that exceed the amount of €100.000 in one year"

    Source: Art. 10.7 and 10.8, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

23. Is there a ban on political parties engaging in commercial activities?
  • CodeNo data
  • Comment
  • Source
24. Is there a ban on political parties taking loans in relation to election campaigns?
  • CodeNo data
  • Comment
  • Source
25. Is there a ban on candidates taking loans in relation to election campaigns?
  • CodeNo data
  • Comment
  • Source
26. Is there a ban on donors to political parties/candidates participating in public tender/procurement processes?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source
27. Are there provisions requiring donations to go through the banking system?
  • CodeYes
  • Comment
  • Source

    "Le erogazioni liberali di cui al presente articolo sono consentite a condizione che il versamento delle somme sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall'articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, o secondo ulteriori modalità idonee a garantire la tracciabilità dell'operazione e l'esatta identificazione soggettiva e reddituale del suo autore e a consentire all'amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli."

    Source: Art. 10.7bis, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n.149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n.47, 26/02/2014)

Question Value
28. Are there provisions for direct public funding to political parties?
  • CodeNo
  • Comment

    Direct public co-financing and public reimbursement to parties is abolished.

  • Source

    "Il rimborso delle spese per le consultazioni elettorali e i contributi pubblici erogati per l'attivita' politica e a titolo di cofinanziamento sono aboliti"

    Source: Art. 1, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n. 149, 28/12/2013, (G.U. Serie Generale 26/02/2014, n.47)

29. What are the eligibility criteria for political parties to receive public funding?
  • CodeNot applicable
  • Comment
  • Source
30. What is the allocation calculation for political parties to receive public funding?
  • CodeNot applicable
  • Comment
  • Source
31. What are the provisions on 'ear marking' direct public funding to political parties (how it should be used)?
  • CodeNot applicable
  • Comment
  • Source
32. Are there provisions for free or subsidized access to media for political parties?
  • CodeYes
  • Comment

    Parties and political movements are entitled to free access to public media (TV and radio) when campaigning for elections and referenda. Political messages can also be distributed by local (private) broadcasters, which shall grant a 50 percent discount on the regular prices applied to the advertisement. Whenever private broadcasters grant political parties with free access to political communications, the state provides reimbursements for the costs incurred.

  • Source

    "1. Le emittenti radiofoniche e televisive che offrono spazi di comunicazione politica gratuita ai sensi dell'articolo 2, comma 3, possono trasmettere messaggi politici autogestiti, gratuiti o a pagamento, di seguito denominati "messaggi".

    2. La trasmissione di messaggi è facoltativa per le emittenti private e obbligatoria per la concessionaria pubblica, che provvede a mettere a disposizione dei richiedenti le strutture tecniche necessarie per la realizzazione dei predetti messaggi.

    7. Le emittenti nazionali possono trasmettere esclusivamente messaggi politici autogestiti gratuiti. Le emittenti locali praticano uno sconto del 50 per cento sulle tariffe normalmente in vigore per i messaggi pubblicitari nelle stesse fasce orarie."

    Source: Art. 3.1, 3.2 and 3.7, L. n. 28, 28/2/2000

33. What criteria determine allocation for free or subsidized access to media for political parties?
  • CodeEqual | Other
  • Comment

    In the case of national elections, media access is equally divided among all political subjects, whether they already hold a seat or not. Parties representing linguistic minorities are exempt from this rule.
    In the case of a referendum, free equal access to communication is granted to both positions (YES and NO).

  • Source

    "La Commissione e l'Autorità, previa consultazione tra loro, e ciascuna nell'ambito della propria competenza, regolano il riparto degli spazi tra i soggetti politici secondo i seguenti criteri:

    a) per il tempo intercorrente tra la data di convocazione dei comizi elettorali e la data di presentazione delle candidature, gli spazi sono ripartiti tra i soggetti politici presenti nelle assemblee da rinnovare, nonchè tra quelli in esse non rappresentati purchè presenti nel Parlamento europeo o in uno dei due rami del Parlamento;

    b) per il tempo intercorrente tra la data di presentazione delle candidature e la data di chiusura della campagna elettorale, gli spazi sono ripartiti secondo il principio della pari opportunità tra le coalizioni e tra le liste in competizione che abbiano presentato candidature in collegi o circoscrizioni che interessino almeno un quarto degli elettori chiamati alla consultazione, fatta salva l'eventuale presenza di soggetti politici rappresentativi di minoranze linguistiche riconosciute, tenendo conto del sistema elettorale da applicare e dell'ambito territoriale di riferimento;

    c) per il tempo intercorrente tra la prima e la seconda votazione nel caso di ballottaggio, gli spazi sono ripartiti in modo uguale tra i due candidati ammessi;

    d) per il referendum, gli spazi sono ripartiti in misura uguale fra i favorevoli e i contrari al quesito referendario."

    Source: Art. 4.2, L. n. 28, 28/2/2000

34. Are there provisions for free or subsidized access to media for candidates?
  • CodeYes
  • Comment

    In case a candidate accesses a second round of ballots, they are granted equal access to media during the time that precedes the second round.

  • Source

    "Per il tempo intercorrente tra la prima e la seconda votazione nel caso di ballottaggio, gli spazi sono ripartiti in modo uguale tra i due candidati ammessi."

    Source: Art. 4.2c, L. n. 28, 28/2/2000

35. Are there provisions for any other form of indirect public funding?
  • CodeTax relief | Space for campaign materials | Premises for campaign meetings | Free or subsidised postage cost
  • Comment

    There are two ways in which natural persons can donate to political parties: through annual donations capped at € 100.000 per party or through the 'IRPEF' 2 per thousand (IRPEF is the tax on revenues of a physical person) indicating one political party. Tax deduction is available for the first type. For donations between 30 € and 30.000 € are deductible from a 26 percent income tax. Funds raised via SMS, other mobile phone applications, and landlines are also exempt from value-added tax.

    Postage costs are subsidized and municipalities have to make their meeting spaces available to political parties equally and free of charge during a national election.

    VAT is 4% for typographic material related to electoral campaigns and commissioned by parties, movements or candidates.

    Municipalities offer free space for party posters during campaign periods. Party posters can exclusively be shown in those spaces and nowhere else on the municipality's territory.

  • Source

    "A decorrere dall'anno 2014, le erogazioni liberali in denaro effettuate dalle persone fisiche in favore dei partiti politici iscritti nella prima sezione del registro di cui all'art. 4 del presente decreto sono ammesse a detrazione per oneri, ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche disciplinata dal testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, alle condizioni stabilite dal comma 2 del presente articolo. L'agevolazione di cui al presente articolo si applica anche alle erogazioni in favore dei partiti o delle associazioni promotrici di partiti effettuate prima dell'iscrizione al registro ai sensi dell'art. 4 e dell'ammissione ai benefici ai sensi dell'art. 10, a condizione che entro la fine dell'esercizio tali partiti risultino iscritti al registro e ammessi ai benefici. 2. Dall'imposta lorda sul reddito si detrae un importo delle erogazioni liberali di cui al comma 1, pari al 26 per cento per importi compresi tra 30 euro e 30.000 euro annui." Art. 12,1 "  A decorrere dall'anno finanziario 2014, con riferimento al precedente periodo d'imposta, ciascun contribuente puo' destinare il due per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche a favore di un partito politico iscritto nella seconda sezione del registro di cui all'art. 4. [...]Il contribuente puo' indicare sulla scheda un solo partito politico cui destinare il due per mille."

    "Per le spese relative alle comunicazioni individuali e al pubblico relative alle destinazioni di cui al comma 1, il partito politico usufruisce della tariffa postale di cui all'art. 17 della legge 10 dicembre 1993, n. 515. Tale tariffa puo' essere utilizzata unicamente nel mese di aprile di ciascun anno".

    Source: Art. 11.1 and 12.6bis, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n. 149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n. 47, 26/02/2014)

     

    "Le donazioni da 30 a 30.000 euro all'anno sono deducibili da un'imposta sul reddito del 26 per cento. Inoltre, i fondi raccolti tramite SMS, altre applicazioni di telefonia mobile e i telefoni fissi sono anch'essi esenti dall'imposta sul valore aggiunto."

    Source: OSCE (2018). Rapporto finale della missione di valutazione elettorale dell’ODIHR. Warsaw, June 6th 2018

     

    Art. 18

    "1. Per  il  materiale   tipografico, attinente alle campagne elettorali, commissionato dai partiti e dai movimenti, dalle liste di candidati e dai candidati si applica l'aliquota IVA del 4 per cento. 

    Art. 19

    "1. A decorrere dal giorno di indizione dei comizi elettorali per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato  della  Repubblica, i comuni sono tenuti a mettere a disposizione, in base a proprie  norme regolamentari, senza oneri per i comuni stessi,  dei  partiti e dei movimenti presenti nella competizione elettorale in misura eguale tra loro i locali di loro proprieta' gia' predisposti  per  conferenze  e dibattiti."

    Art. 20

    "1. Per  le  elezioni  dei  rappresentanti  italiani  al  Parlamento europeo e per le  elezioni  dei  consigli  delle  regioni  a  statuto ordinario e, in quanto compatibili, delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e  di  Bolzano  si  applicano  le disposizioni di cui agli articoli da 1 a 6  e  le  relative  sanzioni
    previste nell'articolo 15 e le disposizioni di cui agli articoli 17, 18 e 19 della presente legge. 
    2. Per le elezioni dei consigli comunali e provinciali, del sindaco e  del  presidente  della  provincia si applicano le  disposizioni dell'articolo 1 e dell'articolo 6 e le  relative sanzioni  previste nell'articolo 15 e le disposizioni di cui agli articoli 17, 18 e 19 della presente legge."

    Source: Art. 18.1, 19.1, 20.1 and 20.2, L. n. 515, 10/12/1993

     

    "L'affissione  di  stampati, giornali murali od altri e di manifesti di  propaganda, da parte di partiti o gruppi politici che partecipano alla  competizione  elettorale  con liste di candidati o, nel caso di elezioni  a sistema uninominale, da parte dei singoli candidati o dei partiti  o  dei  gruppi politici cui essi appartengono, e' effettuata esclusivamente negli appositi spazi a cio' destinati in ogni Comune."

    Source: Art. 1, L. n. 212, 4/4/1956

36. Is the provision of direct public funding to political parties tied to gender equality among candidates?
  • CodeNo
  • Comment

    Any type of direct public co-financing and public reimbursement to parties is abolished.

  • Source

    "Il rimborso delle spese per le consultazioni elettorali e i contributi pubblici erogati per l'attivita' politica e a titolo di cofinanziamento sono aboliti."

    Source: Art. 1, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n. 149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n. 47, 26/02/2014)

37. Are there provisions for other financial advantages to encourage gender equality in political parties?
  • CodeYes, funds earmarked for gender activities
  • Comment

    Political parties must spend at least 10% of the contributions they receive through '2 per thousand' donations on initiatives to increase women participation in politics. Failure to do so may result in fines.

  • Source

    "Ai partiti politici che non abbiano destinato una quota pari almeno al 10 per cento delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'articolo 12 ad iniziative volte ad accrescere la partecipazione attiva delle donne alla politica, la Commissione applica la sanzione amministrativa pecuniaria pari a un ventesimo delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'articolo 12."

    Source: Art. 9.3, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. n. 149, 28 dicembre 2013, (G.U. Serie Generale n. 47, 26/02/2014)

Question Value
38. Is there a ban on vote buying?
  • CodeYes
  • Comment

    Vote buying is a crime according to the article 416 ter of the Italian Penal Code. This activity is is often practiced by mafia groups, therefore such article is within the realm of criminalizing mafia association in the Italian Penal Code, and it is defined as political-mafia electoral exchange. Political-mafia electoral exchange is understood to be a crime when there is a promise or agreement and/or exchange of goods or services for the purpose of vote-buying. The voter commits a crime in case they agree to the transaction.

    The latest update to this decades-long rule was made in 2019 in order to expand the understanding of the crime and to tighten the punitive response to it.

  • Source

    "L'articolo 416-ter del codice penale e' sostituito dal seguente: «Art. 416-ter (Scambio elettorale politico-mafioso).  -  Chiunque accetta, direttamente o a  mezzo  di  intermediari, la promessa di procurare voti da parte di soggetti appartenenti alle associazioni di cui all'articolo 416-bis o mediante le modalita' di cui al  terzo comma  dell'articolo 416-bis in cambio  dell'erogazione o della promessa di erogazione di denaro o di qualunque altra utilita' o in cambio della disponibilita' a soddisfare gli interessi o le esigenze dell'associazione mafiosa e' punito con la pena stabilita  nel  primo comma dell'articolo 416-bis. La stessa pena si applica a chi promette, direttamente o a mezzo di intermediari, di procurare voti nei casi di cui al primo comma. Se colui che  ha  accettato  la  promessa di voti, a seguito dell'accordo di cui al primo  comma, e' risultato  eletto nella relativa consultazione elettorale, si applica la  pena  prevista  dal primo comma dell'articolo 416-bis aumentata della meta'. In caso di condanna per i reati di cui al presente  articolo, consegue sempre l'interdizione perpetua dai pubblici uffici."

    Source: Art. 1, L. n. 43, 21/5/2019

39. Are there limits on the amount a political party can spend?
  • CodeYes
  • Comment

    Any type of election (national, regional, European, etc.) spending is regulated.

  • Source

    "Le spese per la campagna elettorale di ciascun partito, movimento, lista o gruppo di candidati, che partecipa all'elezione, escluse quelle di cui al comma 2 dell'articolo 7, non possono superare la somma risultante dalla moltiplicazione dell'importo di lire 200 [1 €] per il numero complessivo degli abitanti delle circoscrizioni per la Camera dei deputati e dei collegi per il Senato della Repubblica nei quali e' presente rispettivamente con liste o con candidati."

    Source: Art 10.1, L. n. 515, 10/12/1993

     

    "Election campaign spending in Italy is regulated by law 515/1993 (as amended), for both political parties and candidates. As for political parties, article 10 states that 'political parties cannot spend more than the amount corresponding to the multiplication of 1,00 euro times the total number of citizens of the Italian Republic who are registered for the election of the Chamber of Deputies and for the elections of the Senate of the Republic' (according to recent calculations, this amounts to 98 million euro per political party, approximately) (...) Law No. 96/2012 fixed the maximum amount for the electoral expenditures also for the European Parliament (1 EUR multiplied by the number of persons eligible to vote for the Chamber of Deputies) and Municipal Councils: in this case the maximum amount varies according to the size of the city/town and depending on the post the candidate runs for (whether mayor or city councilman); in addition, political parties are allowed to spend up to a maximum of 1 EUR multiplied by the number of persons eligible to vote for the Town Council."

    Source: Electoral integrity project (2016). Money, Politics, Transparency. Country report:Italy.

40. If there are limits on the amount a political party can spend, what is the limit?
  • Code 1 EUR times the number of citizens who are registered as voters in the constituencies where the parties have presented lists of candidates (for national parliament) | 1 EUR times the number of persons eligible to vote for the Chamber of Deputies (for European parliament) | 1 EUR multiplied by the number of persons eligible to vote for the Town Council (for municipal elections) | for others election, the maximum amount varies according to the size of the town/city
  • Comment
  • Source

    "Le spese per la campagna elettorale di ciascun partito, movimento, lista o gruppo di candidati, che partecipa all'elezione, escluse quelle di cui al comma 2 dell'articolo 7, non possono superare la somma risultante dalla moltiplicazione dell'importo di lire 200 [1 €] per il numero complessivo degli abitanti delle circoscrizioni per la Camera dei deputati e dei collegi per il Senato della Repubblica nei quali e' presente rispettivamente con liste o con candidati."

    Source: Art 10.1, L. n. 515, 10/12/1993 (and following amendments)

     

    "Le spese per la campagna elettorale di ciascun partito e movimento politico che partecipa alle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia non possono superare la somma risultante dalla moltiplicazione dell'importo di euro 1 per il numero dei cittadini della Repubblica iscritti nelle liste  elettorali per l'elezione della Camera dei deputati."
    Source: Art. 14.1, L. n. 96, 6/7/2012
     

     

     

41. Are there limits on the amount a candidate can spend?
  • CodeYes
  • Comment

    Since 2009, candidates in national and European elections must spend no more than the fixed amount of 52,000 EUR for each constituency plus the result of the multiplication of 0.01 EUR by the number of citizens living in the constituencies for which the candidates stand.

  • Source

    "Per quanto riguarda le spese dei singoli candidati, si prevede che esse non possano superare l’importo massimo derivante dalla somma della cifra fissa di euro 52.000 per ogni circoscrizione elettorale e della cifra ulteriore pari al prodotto di euro 0,01 per ogni cittadino residente nelle circoscrizioni elettorali nei quali il candidato si presenta (L. 515/1993, art. 7, comma 1)."

    Camera dei Deputati (2019). Manuale elettorale - Norme per elezioni Europee. Aggiornamento al decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34. Camera dei Deputati, Rome, May 2019

    Available at: https://www.camera.it/temiap/2019/05/06/OCD177-4003.pdf

42. If there are limits on the amount a candidate can spend, what is the limit?
  • Code 52,000 EUR + 0.001 EUR times the number of citizens living in the constituencies in which the candidate stands (national and European elections)| 38.802,85 EUR + 0.0061 EUR times the number of citizens living in the provincial constituency for which the candidates stand (for regional, provincial and municipal elections)
  • Comment

    "Per quanto riguarda le spese dei singoli candidati, si prevede che esse non possano superare l’importo massimo derivante dalla somma della cifra fissa di euro 52.000 per ogni circoscrizione elettorale e della cifra ulteriore pari al prodotto di euro 0,01 per ogni cittadino residente nelle circoscrizioni elettorali nei quali il candidato si presenta (L. 515/1993, art. 7, comma 1)."

    Camera dei Deputati (2019). Manuale elettorale - Norme per elezioni Europee. Aggiornamento al decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34. Camera dei Deputati, Rome, May 2019

    Available at: https://www.camera.it/temiap/2019/05/06/OCD177-4003.pdf

     

    "As regards the single candidates the limit of expenditure is the sum of 38.802,85 EUR plus the product of the multiplication of 0.0061 EUR by the number of citizens living in the provincial constituency for which the candidates stand4. For candidates running in different provincial lists, the limit is equal to the highest one allowed for an individual candidature increased by 10%."

    Source: GRECO (2012) Evaluation Report on Italy. Transparency of Party Funding (theme II). GRECO third evaluation round, Strasbourg, March 2012

  • Source
43. Are there limits on the amount that third parties can spend on election campaign activities?
  • CodeNo
  • Comment

    There's a lack of clarity on the regulation of third parties and especially foundations' spending during electoral activity.

  • Source

    "Possono versare contributi ai candidati le persone fisiche, enti ed associazioni, le società. I finanziamenti da parte di società sono ammessi solo se deliberati dall’organo sociale competente e regolarmente iscritti in bilancio mentre sono vietati i finanziamenti da parte di organi della pubblica amministrazione, enti pubblici, società con partecipazione di capitale pubblico superiore al venti per cento o società controllate da queste ultime."

    "6) Nessuna regolamentazione delle fondazioni
    È del tutto assente una regolamentazione delle fondazioni politiche, come invece avviene in Austria, Olanda, Germania."

    Transparency International Italia (2018). Partiti e fondazioni: quanto ne sappiamo davvero dei soldi ai politici?  DOSSIER N. 01 - June 2018

44. Are there limits on traditional media advertising spending in relation to election campaigns?
  • CodeNo data
  • Comment

    No monetary limitation was found.

  • Source
45. Are there limits on online media advertising spending in relation to election campaigns?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source
46. Do any other restrictions on online media advertisement (beyond limits) exist?
  • CodeNo
  • Comment
  • Source

Question Value
47. Do political parties have to report regularly on their finances?
  • CodeYes
  • Comment

    The deadline for parties and movements to transmit to the Presidency of the Chamber of Deputies the list of subjects who have granted loans for a unit amount equal to or less than 500 euros (and whose sum exceeds 500 euros in the calendar year) was initially set at the month following that of perception (D.l. n. 149, 28/12/2013). In D.l. 34/2019 the deadline was extended and set to March of the following calendar year.

  • Source

    "All'articolo 5 del decreto-legge 28 dicembre 2013, n. 149, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 13, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 3, secondo periodo, le parole «del finanziamento o del contributo» sono sostituite dalle seguenti: «ovvero, in caso di finanziamenti o contributi di importo unitario inferiore o uguale a euro 500, entro il mese di marzo dell'anno solare successivo se complessivamente superiori nell'anno a tale importo»"

    Source: Art. 43.1a, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

48. Do political parties have to report on their election campaign finances?
  • CodeYes
  • Comment

    Political parties, movements and lists of candidates that are not a direct expression of the former two that have reached at least 2% of votes in elections (Chamber of Deputies, Senate, European elections, regional elections, Trento and Bolzano's autonomous provinces elections) and therefore have at least one elected representative are all required entrust a company to produce an analysis of parties' reports of their finances in relation to the election.

  • Source

    "1. Allo scopo di garantire la trasparenza e la correttezza  nella propria gestione contabile e finanziaria, i partiti e i movimenti politici, ivi incluse le liste di candidati che  non siano diretta espressione degli stessi, che abbiano  conseguito almeno il 2 per cento dei voti validi espressi nelle elezioni per il rinnovo  della Camera dei deputati  ovvero che abbiano almeno un rappresentante eletto alla Camera medesima, al  Senato  della  Repubblica o al Parlamento europeo o in un consiglio regionale o nei consigli delle province autonome di Trento e di Bolzano, si avvalgono di una societa' di revisione iscritta nell'albo speciale tenuto  dalla Commissione nazionale per le societa' e la borsa ai sensi dell'articolo 161 del testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione  finanziaria,  di  cui  al  decreto  legislativo   24 febbraio 1998, n. 58, e successive modificazioni, o,  successivamente alla sua istituzione, nel registro di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n.  39.  Il  controllo  della  gestione contabile e finanziaria puo' essere affidato alla  medesima  societa' di revisione con un incarico relativo a tre esercizi consecutivi, rinnovabile per un massimo di ulteriori tre esercizi consecutivi. La societa' di revisione esprime, con apposita  relazione,  un  giudizio sul rendiconto di esercizio dei  partiti  e  dei  movimenti  politici secondo quanto previsto dalla normativa vigente in  materia.  A  tale fine verifica nel  corso  dell'esercizio  la  regolare  tenuta  della contabilita' e la corretta rilevazione dei fatti  di  gestione  nelle scritture  contabili.  Controlla  altresi' che il rendiconto di esercizio  sia  conforme  alle  scritture e alla   documentazione contabili, alle risultanze degli accertamenti eseguiti e  alle  norme che lo disciplinano. 

    2. In caso di partecipazione in forma aggregata ad una competizione elettorale  mediante  la  presentazione  di  una  lista   comune   di candidati, ciascun partito e movimento politico che abbia  depositato congiuntamente il contrassegno di lista e'  soggetto  all'obbligo  di avvalersi della societa' di revisione di cui al comma 1. "

    Source: Art. 9.1 and 9.2, L. n. 96, 6/7/2012

49. Do candidates have to report on their election campaign finances?
  • CodeYes
  • Comment

    Candidates have to designate a mandatary to raise funds for their electoral campaign. Each candidate can. Only designate one mandatary and each mandatary can only be in charge of one candidate’s fundraising. After the election, candidates (whether they are elected or not) must submit a report on their campaign’s finances within three months and it must be cosigned by the mandatary.

  • Source

    “2. Le spese per la propaganda elettorale direttamente riferibile al candidato, ancorche' sostenute dai  partiti  di  appartenenza,  dalle liste o dai gruppi di candidati, sono computate, ai fini  del  limite di spesa di cui al comma 1,  tra  le  spese  del  singolo  candidato, eventualmente pro quota. Tali spese debbono essere quantificate nella dichiarazione di cui al comma 6. 

     

    3. Dal giorno successivo all'indizione  delle  elezioni  politiche, coloro che intendano candidarsi  possono  raccogliere  fondi  per  il finanziamento della propria campagna elettorale esclusivamente per il tramite di  un  mandatario  elettorale.  Il  candidato  dichiara  per iscritto  al  Collegio  regionale  di  garanzia  elettorale  di   cui all'articolo 13 competente per la circoscrizione in cui ha presentato la propria candidatura, il nominativo del  mandatario  elettorale  da lui designato. Nessun candidato  puo'  designare  alla  raccolta  dei fondi piu' di un mandatario,  che  a  sua  volta  non  puo'  assumere l'incarico per piu' di un candidato. 

     

    4. Il  mandatario  elettorale  e'  tenuto  a  registrare  tutte  le operazioni di cui al comma 3 relative alla  campagna  elettorale  del candidato designante, avvalendosi  a  tal  fine  di  un  unico  conto corrente bancario ed eventualmente anche di un unico  conto  corrente postale. Il personale degli uffici postali e degli enti creditizi  e’ tenuto  ad  identificare  le  complete  generalita'  di  coloro   che effettuano versamenti sui conti correnti bancario o postale di cui al presente comma. Nell'intestazione del conto  e'  specificato  che  il titolare agisce in veste di mandatario  elettorale  di  un  candidato nominativamente  indicato.  I  contributi  o  i  servizi  erogati  da ciascuna persona fisica, associazione o persona giuridica non possono superare l'importo o il valore di 20 milioni di lire.

     

    6. La dichiarazione [...] deve essere trasmessa entro tre mesi dalla proclamazione , oltre che al Presidente della Camera di appartenenza, al Collegio regionale di garanzia elettorale di cui all'articolo 13 che ne cura la pubblicita'. Oltre alle informazioni previste da tale legge, alla dichiarazione deve essere allegato un rendiconto relativo ai contributi e servizi ricevuti ed alle spese sostenute. Vanno analiticamente riportati, attraverso l'indicazione nominativa, anche mediante attestazione del solo candidato, i contributi e servizi provenienti dalle persone fisiche, se di importo o valore superiore ai 10 milioni di lire, e tutti i contributi e servizi di qualsiasi importo o valore provenienti da soggetti diversi. Vanno inoltre allegati gli estratti dei conti correnti bancario ed eventualmente postale utilizzati. Il rendiconto e' sottoscritto dal candidato e controfirmato dal mandatario, che ne certifica la veridicita' in relazione all'ammontare delle entrate.(7)(12)(17) ((20)) 

     

    7. Alla trasmissione al Collegio regionale di garanzia elettorale della dichiarazione di cui al comma 6 sono tenuti anche i candidati non eletti. Il periodo di tre mesi decorre dalla data dell'ultima proclamazione.”

    Source: Art 7.2, 7.3, 7.4, 7.6 and 7.7, L. n.515, 10/12/1993

50. Do third parties have to report on election campaign finances?
  • CodeNo data
  • Comment

    Third parties (such as foundations or associations) must transparently and publicly publish their financial statements, but no indication is given on the matter of elections. 

  • Source
51. Is information in reports from political parties and/or candidates to be made public?
  • CodeYes
  • Comment

    Parties must publish their statute.

    Financial reports of parties and candidates (in elections and not) must be made public, as per Q50, Q51 and Q52.

    Candidates involved in elections (excluding municipalities with less than 15.000 inhabitants) must publish their CV and their police record on their website before the election.

  • Source

    "All'articolo 4:  al comma 1, le parole  da:  «I  partiti  politici»  fino  a:  «la inoltrano» sono sostituite dalle seguenti: «Ai fini di cui al comma 1 dell'articolo 3, il legale rappresentante  del  partito  politico  e' tenuto a trasmettere copia autentica dello statuto»

    Source: Art. 4.1, L n. 13, 21/2/2014 "recante abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticita' dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta in loro favore." Conversione in legge, con modificazioni, del D.l. 28 dicembre 2013, n. 149, (G.U. Serie Generale 26/02/2014, n.47)

     

    "All'articolo 5 del decreto-legge 28 dicembre 2013, n. 149, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 13, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 3, secondo periodo, le parole «del finanziamento o del contributo» sono sostituite dalle seguenti: «ovvero, in caso di finanziamenti o contributi di importo unitario inferiore o uguale a euro 500, entro il mese di marzo dell'anno solare successivo se complessivamente superiori nell'anno a tale importo»"

    Source: Art. 43.1a, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

     

     

    "1. Allo scopo di garantire la trasparenza e la correttezza  nella propria gestione contabile e finanziaria, i partiti e i movimenti politici, ivi incluse le liste di candidati che  non siano diretta espressione degli stessi, che abbiano  conseguito almeno il 2 per cento dei voti validi espressi nelle elezioni per il rinnovo  della Camera dei deputati  ovvero che abbiano almeno un rappresentante eletto alla Camera medesima, al  Senato  della  Repubblica o al Parlamento europeo o in un consiglio regionale o nei consigli delle province autonome di Trento e di Bolzano, si avvalgono di una societa' di revisione iscritta nell'albo speciale tenuto  dalla Commissione nazionale per le societa' e la borsa ai sensi dell'articolo 161 del testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione  finanziaria,  di  cui  al  decreto  legislativo   24 febbraio 1998, n. 58, e successive modificazioni, o,  successivamente alla sua istituzione, nel registro di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n.  39.  Il  controllo  della  gestione contabile e finanziaria puo' essere affidato alla  medesima  societa' di revisione con un incarico relativo a tre esercizi consecutivi, rinnovabile per un massimo di ulteriori tre esercizi consecutivi. La societa' di revisione esprime, con apposita  relazione,  un  giudizio sul rendiconto di esercizio dei  partiti  e  dei  movimenti  politici secondo quanto previsto dalla normativa vigente in  materia.  A  tale fine verifica nel  corso  dell'esercizio  la  regolare  tenuta  della contabilita' e la corretta rilevazione dei fatti  di  gestione  nelle scritture  contabili.  Controlla  altresi' che il rendiconto di esercizio  sia  conforme  alle  scritture e alla   documentazione contabili, alle risultanze degli accertamenti eseguiti e  alle  norme che lo disciplinano. 

    2. In caso di partecipazione in forma aggregata ad una competizione elettorale  mediante  la  presentazione  di  una  lista   comune   di candidati, ciascun partito e movimento politico che abbia  depositato congiuntamente il contrassegno di lista e'  soggetto  all'obbligo  di avvalersi della societa' di revisione di cui al comma 1. "

    Source: Art. 9.1 and 9.2, L. n. 96, 6/7/2012

     

    “Le spese per la propaganda elettorale direttamente riferibile al candidato, ancorche' sostenute dai  partiti  di  appartenenza,  dalle liste o dai gruppi di candidati, sono computate, ai fini  del  limite di spesa di cui al comma 1,  tra  le  spese  del  singolo  candidato, eventualmente pro quota. Tali spese debbono essere quantificate nella dichiarazione di cui al comma 6.!

    Source: Art 7.2, L. n.515, 10/12/1993

     

    "Entro il  quattordicesimo  giorno  antecedente  la  data  delle competizioni elettorali di qualunque genere, escluse quelle  relative a comuni con meno  di  15.000  abitanti,  i  partiti  e  i  movimenti politici, nonche' le liste di cui al comma 11, primo  periodo,  hanno l'obbligo di pubblicare nel proprio sito internet il curriculum vitae
    fornito  dai  loro  candidati  e  il  relativo   certificato   penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta  giorni  prima della  data  fissata  per  la  consultazione  elettorale."

    Source: Art 1.14, L. n.3, 9/1/2019

52. Must reports from political parties and/or candidates reveal the identity of donors?
  • CodeSometimes
  • Comment

    Parties and candidates (excluding mayoral candidates for municipalities with less than 15.000 inhabitants) must disclose the identity of donors that have donated over 500 euros (money or in-kind donations). There's the presumption of understanding by the donor that they consent to have their identity revealed. No contribution can be received if the donor is against revealing their identity. 

  • Source

    "La prima disposizione che interessa ai fini del presente contributo è l’art. 1, co. 11, che reca alcune novità in materia di trasparenza e tracciabilità dei finanziamenti e si rivolge, in particolare, ai partiti e movimenti politici e alle liste e ai candidati alla carica di sindaco nei Comuni con più di 15 mila abitanti. A costoro si applica ora un duplice obbligo di pubblicità. Da un lato, la legge prescrive di annotare in un apposito registro (custodito presso la sede del partito o movimento) ogni forma di contribuzione ricevuta (somme di denaro, prestazioni o altre forme di sostegno) superiore come valore alla soglia di 500 euro complessivi annui per soggetto erogatore. L’annotazione deve avvenire entro un mese dall’effettiva percezione del contributo e deve avere ad oggetto il suo ammontare, la data dell’erogazione e l’identità dell’erogante. La disposizione precisa inoltre che si presume l’esistenza del consenso alla pubblicità dell’erogazione da parte di chi corrisponde una contribuzione superiore a tale ammontare. Mentre il contributo non può essere ricevuto dal soggetto politico se l’erogante si dichiara contrario alla pubblicità dei suo dati."

     

    Source: Ubiali, Maria Chiara (2019) Le disposizioni extra-penali della Legge C.D. Spazza-Corrotti: trasparenza e finanziamento dei partiti politici e norme sulla regolamentazione delle fondazioni. Diritto Penale Contemporaneo, 21/1/2019

    Available at: https://archiviodpc.dirittopenaleuomo.org/d/6439-le-disposizioni-extra-penali-della-legge-cd-spazza-corrotti-trasparenza-e-finanziamento-dei-partiti

53. Must reports from political parties and/or candidates include information on itemized income?
  • CodeSometimes
  • Comment

    Whereas spending items reports might not be thorough, financial reports from candidates and parties are detailed.

  • Source

    "Il rappresentante legale o il tesoriere cui per statuto sia affidata autonomamente la gestione delle attività patrimoniali del partito o del movimento politico che ha usufruito dei contributi per le spese elettorali o ha partecipato alla ripartizione delle risorse di cui all'articolo 1 deve redigere il rendiconto di esercizio secondo il modello di cui all'allegato A."

    Source: Art 8.1, L. n.2, 2/1/1997

54. Must reports from political parties and/or candidates include information on itemized spending?
  • CodeSometimes
  • Comment

    As per Q60.

  • Source

    "Il rappresentante legale o il tesoriere cui per statuto sia affidata autonomamente la gestione delle attività patrimoniali del partito o del movimento politico che ha usufruito dei contributi per le spese elettorali o ha partecipato alla ripartizione delle risorse di cui all'articolo 1 deve redigere il rendiconto di esercizio secondo il modello di cui all'allegato A."

    Source: art 8.1, L. n.2, 2/11997

55. Which institution(s) receives financial reports from political parties and/or candidates?
  • CodeSpecial institution
  • Comment

    "Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici", commission for the guarantee of the political parties' statutes and for the transparency and the control of their financial reports.

    It is composed of five members, one of whom designated by the First President of the Supreme Court of Cassation (highest court of appeal), one designated by the President of the Council of State and three designated by the President of the Court of Auditors. All the members are chosen from among the magistrates of the respective jurisdictional orders with a qualification of not less than that of a councilor of cassation or equivalent. The Commission is appointed by joint act of the Presidents of the Senate of the Republic and the Chamber of Deputies, published in the Official Journal (Gazzetta Ufficiale). With the same act, the President of the Commission is identified among the members, and coordinates the work. The members of the Commission are not paid any compensation or indemnity for the activity provided pursuant to this law. For the duration of the mandate, the members of the Commission cannot assume or perform other duties or functions. The mandate of the members of the Commission is four years and is renewable only once.

  • Source

    "E' istituita la Commissione per la trasparenza  e  il  controllo dei rendiconti dei partiti  e  dei  movimenti  politici,  di  seguito denominata «Commissione». La  ommissione ha sede presso la Camera dei deputati,  che  provvede,  in  pari  misura  con  il   Senato   della Repubblica, ad assicurarne l'operativita'  attraverso  le  necessarie dotazioni di personale di segreteria. La Commissione e'  composta  da cinque componenti, di cui uno designato dal  Primo  presidente  della Corte di cassazione, uno designato dal Presidente  del  Consiglio  di Stato e tre designati dal Presidente della Corte dei conti.  Tutti  i componenti  sono  scelti  fra  i  magistrati  dei  rispettivi  ordini giurisdizionali con qualifica non inferiore a quella  di  consigliere di cassazione o equiparata. La Commissione e'  nominata,  sulla  base delle designazioni effettuate ai sensi del presente comma,  con  atto congiunto dei Presidenti del Senato della Repubblica e  della  Camera dei deputati, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.  Con  il  medesimo atto e' individuato tra i componenti il Presidente della Commissione, che ne coordina i lavori. Ai  componenti  della commissione  non  e' corrisposto alcun compenso o indennita' per l'attivita'  prestata  ai sensi della presente legge. Per la durata dell'incarico i  componenti della  Commissione  non  possono  assumere  ovvero   svolgere   altri incarichi o funzioni. Il mandato dei componenti della Commissione  e' di quattro anni ed e' rinnovabile una sola volta."

    Source: Art. 9.3, L. n. 96 del 6/7/2012

56. Which institution(s) is responsible for examining financial reports and/or investigating violations?
  • CodeYes, institution for this purpose
  • Comment

    "Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici", commission for the guarantee of the political parties' statutes and for the transparency and the control of their financial reports.

  • Source

    "I controlli sulla regolarita' e sulla conformita' alla legge del rendiconto di cui all'articolo 8 della legge 2 gennaio 1997, n. 2, e successive modificazioni, e dei relativi allegati, nonche' sull'ottemperanza agli obblighi di trasparenza e pubblicita' di cui al presente decreto, sono effettuati dalla Commissione. Nell'ambito del controllo, la Commissione invita i partiti a sanare eventuali irregolarita' o inottemperanze, con le modalita' e nei termini di cui ai commi 4, 5, 6 e 7 dell'articolo 9 della legge 6 luglio 2012, n. 96."

    Source: Art. 8.1, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

57. What power is granted to the institution(s) responsible for examining reports and/or investigating violations?
  • CodeRequest additional information from potential violator | Impose sanctions | Other
  • Comment

    The commission can request additional information from non-compliant parties, and ask them to solve the irregularities. the commission can apply amministrative fines for non-compliace and, if parties are not able to present their financial reports within 31 October of the next year, the commission can exclude them from the register of political parties and movements, thus determining their exclusion from funding for the next year. 

  • Source

    "2. In caso di inottemperanza alle disposizioni di  cui  all'art.  7 del presente decreto o all'obbligo di presentare il  rendiconto  e  i relativi allegati o il verbale  di  approvazione  del  rendiconto  da parte del competente organo  interno,  qualora  l'inottemperanza  non venga sanata entro il successivo 31 ottobre, la Commissione  dispone, per il periodo d'imposta successivo a quello in corso alla data della contestazione, la  cancellazione  del  partito  politico  ((  dal  )) registro di cui all'art. 4. 
     

    3. Ai partiti politici che non abbiano rispettato gli  obblighi  di cui all'art. 8, commi da 5 a 10-bis, della legge 2 gennaio  1997,  n.2, o abbiano omesso la pubblicazione nel proprio  sito  internet  dei documenti di cui all'art.  5,  comma  2,  del  presente  decreto  nel termine  ivi   indicato,   la   Commissione   applica   la sanzione
    amministrativa pecuniaria consistente nella decurtazione di un  terzo delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12.

    4. Ai partiti politici che  nel  rendiconto  di  esercizio  abbiano omesso dati ovvero abbiano dichiarato  dati  difformi  rispetto  alle scritture  e  ai  documenti  contabili,  la  Commissione  applica  la sanzione amministrativa pecuniaria pari all'importo non dichiarato  o difforme dal vero, consistente nella decurtazione delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12, nel limite di un terzo dell'importo medesimo. Ove una o piu' voci del rendiconto di un partito non  siano rappresentate in  conformita' al modello di cui  all'allegato  A  alla legge 2 gennaio 1997,  n.  2,  la  Commissione  applica  la  sanzione amministrativa pecuniaria fino a un ventesimo  delle  somme  ad  esso spettanti ai sensi dell'art. 12. 


    5. Ai partiti politici che nella relazione sulla gestione  e  nella nota integrativa abbiano omesso di indicare, in tutto o in parte,  le informazioni previste dagli allegati B e C alla legge 2 gennaio 1997, n. 2, o non le abbiano rappresentate in forma corretta  o  veritiera, la  Commissione  applica,   per   ogni   informazione   omessa, non
    correttamente rappresentata o riportante dati non  corrispondenti  al vero, la sanzione amministrativa pecuniaria fino a un ventesimo delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12, nel limite di un terzo dell'importo medesimo. 

    6. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, le  sanzioni  applicate non possono superare nel loro  complesso  i  due  terzi  delle  somme spettanti ai sensi dell'art. 12. Nell'applicazione delle sanzioni, la Commissione tiene conto della gravita' delle irregolarita' commesse e ne indica i motivi.

    7. Qualora le inottemperanze e le irregolarita' di cui ai commi  da 2 a 5 siano state commesse  da  partiti  politici  che  abbiano  gia' percepito tutte le somme ad essi spettanti ai sensi  dell'art. 12  e che non abbiano diritto a percepirne di nuove, la Commissione applica le relative sanzioni amministrative  pecuniarie  in  via  diretta al
    partito politico fino al limite dei due terzi  dell'importo  ad  esso complessivamente attribuito ai sensi dell'art. 12 nell'ultimo anno."

    Source: Art. 8.2, 8.3, 8.4, 8.5, 8.6 and 8.7, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

58. What sanctions are provided for political finance infractions?
  • CodeFines | Loss of public funding | Deregistration of party
  • Comment
  • Source

    "8. Il Presidente del Senato della Repubblica e il Presidente  della Camera dei deputati sospendono, per i fondi di rispettiva competenza, l'erogazione dei rimborsi e dei contributi spettanti ai partiti e  ai movimenti politici che  risultino  inottemperanti  sulla  base  della comunicazione di cui al comma 6. Qualora l'inottemperanza  non  venga sanata entro il successivo 31  ottobre,  la  Commissione  applica al partito o al movimento politico la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dal comma 9. 

    9. Ai partiti e ai movimenti politici inottemperanti all'obbligo di presentare il rendiconto e i relativi allegati o la  relazione  della societa' di revisione o il verbale di approvazione del rendiconto  da parte del  competente  organo  interno,  la  Commissione  applica  la sanzione amministrativa  pecuniaria  consistente  nella  decurtazione dell'intero importo ad essi attribuito per l'anno in corso  a  titolo di  rimborso  per  le  spese  elettorali  e  di  contributo  per   il cofinanziamento di cui all'articolo 2."

    Source: Art. 9.8 and 9.9, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

    "2. In caso di inottemperanza alle disposizioni di  cui  all'art.  7 del presente decreto o all'obbligo di presentare il  rendiconto  e  i relativi allegati o il verbale  di  approvazione  del  rendiconto  da parte del competente organo  interno,  qualora  l'inottemperanza  non venga sanata entro il successivo 31 ottobre, la Commissione  dispone, per il periodo d'imposta successivo a quello in corso alla data della contestazione, la  cancellazione  del  partito  politico  ((  dal  )) registro di cui all'art. 4. 
     

    3. Ai partiti politici che non abbiano rispettato gli  obblighi  di cui all'art. 8, commi da 5 a 10-bis, della legge 2 gennaio  1997,  n.2, o abbiano omesso la pubblicazione nel proprio  sito  internet  dei documenti di cui all'art.  5,  comma  2,  del  presente  decreto  nel termine  ivi   indicato,   la   Commissione   applica   la sanzione
    amministrativa pecuniaria consistente nella decurtazione di un  terzo delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12.

    4. Ai partiti politici che  nel  rendiconto  di  esercizio  abbiano omesso dati ovvero abbiano dichiarato  dati  difformi  rispetto  alle scritture  e  ai  documenti  contabili,  la  Commissione  applica  la sanzione amministrativa pecuniaria pari all'importo non dichiarato  o difforme dal vero, consistente nella decurtazione delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12, nel limite di un terzo dell'importo medesimo. Ove una o piu' voci del rendiconto di un partito non  siano rappresentate in  conformita' al modello di cui  all'allegato  A  alla legge 2 gennaio 1997,  n.  2,  la  Commissione  applica  la  sanzione amministrativa pecuniaria fino a un ventesimo  delle  somme  ad  esso spettanti ai sensi dell'art. 12. 


    5. Ai partiti politici che nella relazione sulla gestione  e  nella nota integrativa abbiano omesso di indicare, in tutto o in parte,  le informazioni previste dagli allegati B e C alla legge 2 gennaio 1997, n. 2, o non le abbiano rappresentate in forma corretta  o  veritiera, la  Commissione  applica,   per   ogni   informazione   omessa, non
    correttamente rappresentata o riportante dati non  corrispondenti  al vero, la sanzione amministrativa pecuniaria fino a un ventesimo delle somme ad essi spettanti ai sensi dell'art. 12, nel limite di un terzo dell'importo medesimo. 

    6. Fatto salvo quanto previsto dal comma 2, le  sanzioni  applicate non possono superare nel loro  complesso  i  due  terzi  delle  somme spettanti ai sensi dell'art. 12. Nell'applicazione delle sanzioni, la Commissione tiene conto della gravita' delle irregolarita' commesse e ne indica i motivi.

    7. Qualora le inottemperanze e le irregolarita' di cui ai commi  da 2 a 5 siano state commesse  da  partiti  politici  che  abbiano  gia' percepito tutte le somme ad essi spettanti ai sensi  dell'art. 12  e che non abbiano diritto a percepirne di nuove, la Commissione applica le relative sanzioni amministrative  pecuniarie  in  via  diretta al
    partito politico fino al limite dei due terzi  dell'importo  ad  esso complessivamente attribuito ai sensi dell'art. 12 nell'ultimo anno."

    Source: Art. 8.2, 8.3, 8.4, 8.5, 8.6 and 8.7, D.l. n. 34, 30/4/2019 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi." convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58 (in S.O. n. 26, relativo alla G.U. n. 151, 29/06/2019)

Disclaimer: Maps presented do not imply on the part of the Institute any judgement on the legal status of any territory or the endorsement of such boundaries, nor does the placement or size of any country or territory reflect the political view of International IDEA. Maps are used in order to add visual clarity to data.